Raddrizzare fusto sax soprano imbananato, piegato e curvato

Share

Capita purtroppo che in seguito a determinate cadute i nostri strumenti non si ammacchino ma si pieghino. Questo è il caso della riparazione del sax soprano selmer che vi propongo oggi. Al contrario di quello che in un primo momento potrebbe sembrare il raddrizzamento di un fusto di un sax è molto più complesso del semplice sollevamento di una ammaccatura.

Come si può vedere allargando le  foto, già ad occhio nudo la piegatura del sax è molto evidente e ne compromette ovviamente anche il giusto allineamento delle chiavi e quindi la loro chiusura.

 

20161020_12511220161020_125132

 

 

Il punto centrale della piegatura è ben visibile dai segni di screpolatura della laccatura. In questo punto infatti, la trazione di stiramento ed allungamento della lastra porta a far criccare ( a livello miscroscopico ) la laccatura che si presenta più opaca e perde di lucentezza.

20161020_125041

Si interviene quindi forzando il fusto del sax sulla sua spina ( deve essere della sua precisa misura ) e quindi stirato con utensili in acciaio lucidati a specchio ( per non graffiare)  nel punto analizzato sopra.

20161020_12594420161020_130000

Raddrizzato il fusto il lavoro si concentrerà quindi nel raddrizzamento anche di tutta la meccanica e le chiavi, che ovviamente avevano seguito la curvatura, e quindi alla perfetta registrazione delle chiusure e dei sincronismi.

Share

About The Author

0 Comments