Come lavare, pulire e disinfettare il sax

Share

La pulizia del proprio strumento è un fattore piuttosto importante per preservarne la conservazione e l’estetica. Senza parlare poi dei batteri che vivono all’interno del fusto. Sta allo strumentista cercare di tenerlo pulito esternamente ed asciutto all’interno. Durante le revisioni in laboratorio però è sempre bene approfittarne per lavarlo e disinfettarlo. Forse vi farà strano vedere queste foto, ma è necessario farghi un vero e proprio “bagnetto”!!

 

2015-01-22 11.27.01

Una volta smontate tutte le chiavi e le ghiere dallo strumento viene immerso il fusto del sax in acqua tiepida. E’ importante che non sia troppo calda in quanto alcune laccature sono suscettibili all’alta temperatura. Dopo circa 10 minuti di ammollo viene aggiunto uno specifico detergente antibatterico con il quale si pulirà tutto lo strumento. Si passeranno degli scovoloni internamente per togliere la patina che si forma nel fusto, con particolare attenzione nella curva della culatta. Si procederò quindi a sciacquare tutto il saxofono e alla sua asciugatura. Molto bene andranno asciugate le molle e a prevenzione dalla ruggine verranno unte con un batuffolino di cotone.

 

2015-01-22 11.24.47

Share

About The Author

0 Comments